Ho conosciuto TIA Formazione Internazionale nel 2013 in occasione del II Bando MICE – “Migliorare l’informazione e la comunicazione europea” – e da allora partecipo attivamente e con interesse alle attività e ai progetti dell’associazione; tra questi ultimi, per l’appunto, il progetto “Empowering Migrants Improving Social European Inclusion” (EMISEI), finanziato dalla Commissione europea attraverso il programma Erasmus Plus. Ho preso parte alla prima (delle quattro) mobilità che si è svolta a Liverpool dal 4 al 10 dicembre e che mi ha visto impegnata, insieme ad altre ragazze dello staff dell’associazione, in una serie di attività stimolanti organizzate da Pacific Stream (partner del progetto) all’interno dell’area nota come Baltic Triangle. E’ stata la peculiarità di quest’area composta da “giovani” creative industries a rendere questa mobilità di formazione veramente molto interessante. Attraverso job shadowing e workshops presso queste piccole-medie imprese ho potuto da un lato scoprire ed osservare da vicino nuove pratiche di lavoro creative e digitali, dall’altro acquisire ed approfondire competenze fondamentali per sviluppare in modo efficace ed originale le attività di un’associazione, da quelle che riguardano il project management fino a quelle del social networking/media. Una settimana di full immersion con l’obiettivo di tornare in Italia con un bagaglio di competenze e strumenti arricchito che mi permetterà di contribuire al lavoro di TIA di ideare e realizzare tante e diverse attività rivolte ai migranti e mirate alla loro integrazione; è questo infatti lo scopo finale del progetto…Io, personalmente, sto già sperando di partecipare ad una prossima mobilità!