Il tuo carrello è vuoto!
Vedi Carrello Checkout
Subtotale Carrello: 0,00

COS’È INNOVAZIONE SOSTANTIVO FEMMINILE 2017?

La Giunta Zingaretti promuove la terza edizione del bando Innovazione Sostantivo Femminile per sostenere la nascita e lo sviluppo di idee e progetti imprenditoriali innovativi da parte delle donne, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile.

Può essere richiesta da micro, piccole e medie imprese (anche in forma individuale), società tra professionisti in cui il titolare sia una donna. Scopri gratuitamente se puoi richiedere il contributo!

Chiedi un consulto gratuito

A QUANTO AMMONTANO LE AGEVOLAZIONI DI INNOVAZIONE SOSTANTIVO FEMMINILE

Contributo a fondo perduto fino ad un massimo del 70% delle spese ammissibili e comunque non superiore ad € 30.000,00. Il contributo viene concesso nel rispetto delle disposizioni previste dal regime de minimis di cui al Reg.(UE) 1407/2013.

CHI PUO’ RICHIEDERE L’AGEVOLAZIONE?

Libere professioniste, micro, piccole e medie imprese (anche in forma individuale), società tra professionisti, costituite o da costituire entro 45 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione del finanziamento, in cui il titolare sia una donna, ovvero società di capitali (PMI) in cui le cui quote di partecipazione siano, per almeno 2/3, in possesso di donne e rappresentino almeno i 2/3 del totale dei componenti dell’organo di amministrazione; qualora l’impresa sia organizzata in forma di società cooperativa o in società di persone il numero di donne socie deve essere in misura non inferiore al 60% della compagine sociale, indipendentemente dalle quote di capitale detenute.

PROGETTI FINANZIABILI

I progetti devono riguardare lo sviluppo di prodotti/soluzioni/servizi innovativi coerenti con le aree di specializzazione previste dalla “Smart Specialisation Strategy (S3) Regione Lazio”: Aerospazio; Scienze della vita; Beni culturali e tecnologie della cultura; Agrifood; Industrie creative digitali; Green Economy; Sicurezza e/o all’ambito della “Social Innovation”.

I progetti devono essere realizzati nella regione Lazio e portati a termine in 240 giorni dalla data di sottoscrizione dell’Atto di concessione del finanziamento. Qualora all’atto della presentazione della domanda l’impresa proponente non abbia un’unità operativa sul territorio regionale, la sede dovrà essere operativa al momento della sottoscrizione dell’Atto di Impegno.

Verifica gratuitamente i tuoi requisiti con TIA

TIA FORNISCE GRATUITAMENTE LA CONSULENZA INIZIALE E LA VERIFICA DEI TUOI REQUISITI

Forniamo inoltre una serie di servizi correlati allo sviluppo del tuo progetto, grazie a un team di professionisti specializzato in ogni settore.

Chiedi un consulto gratuito

PROCEDURA DI VALUTAZIONE

La selezione delle Domande si attua attraverso una procedura valutativa “a sportello” seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle Domande, previa verifica dell’assenza di cause di inammissibilità.

Per le domande ritenute formalmente ammissibili BIC Lazio S.p.A. redigerà la scheda di pre-istruttoria relativa alla valutazione tecnico-economica dei progetti, che sarà sottoposta all’esame di un’apposita Commissione di Valutazione. Gli esiti verranno pubblicati sul BURL. Le agevolazioni saranno concesse fino alla concorrenza della dotazione prevista dall’Avviso Pubblico.

Per i progetti idonei e finanziabili, BIC Lazio S.p.A., entro 15 giorni dalla data di pubblicazione sul BURL procede alla comunicazione dell’esito e all’inoltro dell’Atto di Impegno al Beneficiario, nonché le modalità e i tempi di attuazione del progetto e di erogazione delle agevolazioni. La sottoscrizione dell’Atto di Impegno sancisce l’avvio del progetto e deve avvenire entro 30 giorni dalla data di inoltro dello stesso.

Qualora si rendessero disponibili risorse, a seguito della mancata sottoscrizione dell’Atto di Impegno da parte dei soggetti beneficiari entro i termini previsti, le stesse andranno a finanziare le domande idonee ma in attesa di finanziamento.

PRESENTAZIONE DOMANDE

Le richieste di contributo devono essere presentate esclusivamente con procedura a sportello, per via telematica, previo accreditamento del Richiedente al sistema GeCoWEB e quindi tramite compilazione del relativo Formulario.

Il Dossier di Richiesta, comprendente la Domanda e le Dichiarazioni deve essere inviato a mezzo PEC all’indirizzo bic@pec.biclazio.it entro 10 giorni dalla data di assegnazione del protocollo conseguente alla compilazione del Formulario on-line in GeCoWEB.

Lo sportello telematico per la compilazione del Formulario on-line sarà aperto a partire dalle ore 9 del 4 maggio 2017 con linee distinte di finanziamento per area territoriale. I richiedenti possono presentare domanda fino alle ore 17 del 31 ottobre 2017, se precedente al superamento della soglia prefissata per il territorio di appartenenza.

Scarica la presentazione Formazione 20 maggio a Roma

Scrivici, ti contatteremo al più presto per fornirti la nostra consulenza

Tel:  Lun – Ven 10:00/18:00

+39 331 824 7773

Whatsapp:  Lun – Ven 10:00/18:00

+39 331 824 7773

Mail

info@tia-org.eu

TIA-ORG fornisce inoltre un supporto sulla COMUNICAZIONE per: 

Creazione Siti Web

Contenuti digitali per Siti Web

Contenuti digitali per eBook e Carta Stampata

Elaborazione contenuti digitali per presentazioni

Ufficio Stampa

Creazione di App

Creazione loghi enti e persone

Contenuti digitali per Social Network

Pec

Firma Digitale

Marca temporale

Fideiussioni assicurative

MAGGIORI INFORMAZIONI

Acquista PEC e FIRMA DIGITALE

Acquista ora