Il 10 maggio 2017 il Senato ha approvato definitivamente lo Statuto del lavoro autonomo.
Importanti novità per i lavoratori con partita IVA: sia per ciò che concerne le tutele contrattuali che per le prestazioni previdenziali e assistenziali.
Le novità introdotte dal Jobs Act autonomi sono riassumibili in sei punti principali:

  1. Deducibilità delle spese di formazione al 100%. I titolari di partita IVA potranno detrarre dal reddito fino a 10.000 euro per le spese
    riguardanti corsi di formazione, aggiornamenti, convegni, congressi e master. Per servizi riguardanti invece le certificazioni delle competenze, orientamento e ricerca si potranno detrarre fino a 5.000 euro.
  2. Dis-Coll (indennità di disoccupazione) strutturale. L’indennità di disoccupazione sarà estesa anche ai titolari di assegno o dottorato di ricerca con aliquota da versare dello 0,51%
  3. Tutela dei pagamenti. Le nuove clausole contrattuali prevedono il pagamento verso professionisti, artigiani e collaboratori coordinati entro 30 giorni dall’emissione della fattura, non più dopo 60 giorni dallo svolgimento dei lavori.
  4. Maternità. Le lavoratrici autonome potranno avere un congedo parentale da tre a sei mesi e percepire l’indennità senza interrompere il rapporto di lavoro. Potranno essere sostituite da una persona con uguali competenze professionali.
  5. Smart Working e Centro per l’Impiego. Ogni Centro per l’Impiego avrà uno sportello dedicato ai titolari di partita IVA. Inoltre sarà stipulato un contratto tra datore di lavoro e lavoratore tramite lo Smart Working, il lavoratore agile verrà retribuito come chi lavora in sede.
  6. Assistenza e Enti di previdenza. Gli Enti di previdenza privati potranno erogare prestazioni aggiuntive oltre a quelle previste dalla legge. A tal proposito il Governo dovrà chiarire le novità entro 12 mesi.

Per incentivare la ripresa economica inoltre, citiamo il progetto Invitalia che aiuta i giovani fino a 35 anni di età ad avviare un’attività
imprenditoriale con finanziamenti a tasso zero.
Per maggiori informazioni consultare il seguente link.